Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Patto scudetto, il Napoli fa quadrato: Spalletti conta sul contributo di tutti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Nelle prossime settimane Spalletti avrà più che mai bisogno di tutti, dietro l’angolo per il Napoli c'è un vero e proprio ciclo di ferro

Domenico D'Ausilio

Nelle prossime settimane Luciano Spalletti avrà più che mai bisogno di tutti, dietro l’angolo per il Napoli c'è un vero e proprio ciclo di ferro. Comincerà il 21 novembre a San Siro con la super sfida contro l’Inter e proseguirà al ritmo spasmodico di una gara ogni tre giorni fino a metà dicembre. Gli impegni in rapida successione contro Spartak Mosca, Lazio, Sassuolo, Atalanta e Leicester saranno decisivi per la qualificazione degli azzurri agli ottavi di finale di Europa League e soprattutto per alimentare il sogno scudetto. Lo riporta l'edizione odierna di Repubblica.

Patto scudetto, il Napoli fa quadrato con Spalletti

 Luciano Spalletti (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Tecnico e giocatori hanno il dovere di crederci, dopo la partenza a razzo in campionato con un bilancio di dieci vittorie e appena due pareggi nelle prime dodici giornate. Ma la sforzo sostenuto dal gruppo è stato forte. Per questo la sosta della Serie A è arrivata a conti fatti al momento giusto, per permettere al resto del gruppo di tirare un po’ il fiato e ancora di più per agevolare il recupero degli infortunati: Manolas, Malcuit e Ghoulam. Spalletti conta moltissimo pure sul loro contributo nel tour de force alle porte. Le rotazioni saranno necessarie per mantenere sempre ai massimi livelli il rendimento del Napoli. Le seconde linee del Napoli potranno sfruttare la sosta per mettersi in mostra e conquistare ancora di più la fiducia di Spalletti. Il tecnico ha già chiarito comunque più di una volta di essere contrario a una netta distinzione tra titolari e riserve. Andrà sempre in campo di volta in volta chi sta meglio. È su questa certezza che si reggono gli equilibri all’interno dello spogliatoio azzurro, in cui nessuno ha ragione di sentirsi messo in disparte. Il sogno scudetto potrà essere alimentato solo se tutti daranno il meglio.