Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Osimhen il cannibale che vuole continuare a “mangiare” avversari: i voti dei quotidiani

Osimhen
Le pagelle di Osimhen

Sara Ghezzi

Victori Osimhen in questo momento rappresenta l'incubo maggiore delle difese. L'attaccante non ha intenzione di fermare la sua furia che lo ha portato da metà ottobre a segnare praticamente sempre. Anche ieri contro la Salernitana è andato in gol raggiungendo quota 13 in campionato senza aver calciato rigori. Numeri da capogiro che testimoniano anche la sua crescita esponenziale sotto la gestione di Spalletti. Un vero e proprio cannibale che non vuole smettere di "mangiare" difensori. I quotidiani quest'oggi lo hanno promosso a peni voti.

Osimhen il cannibale che vuole continuare a "mangiare" avversari: i voti dei quotidiani

—  

 

Osimhen il cannibale che vuole continuare a “mangiare” avversari: i voti dei quotidiani- immagine 2

Il Corriere dello Sport 7 - Un cannibale che vuol dare la sensazione di essere umano: tredicesimo gol in campionato, in una gara nella quale fa tutto, crea e va difendere. Decisivo, determinante, devastante persino quando non esagerare.

Tuttosport 7 - Conferma di attraversare un momento epocale nonostante questa, a spazi chiusi, non sia la partita ideale per lui. Ma lui ha la chiave per aprire le difese.

La Gazzetta dello Sport 7 - Ancora un'altra volta prova da leader e trascinatore. Quando la palla gira lenta nella trequarti lui comunque fa a sportellate e si crea occasioni. Sino al gol da grande opportunista. E ne sfiora almeno altri due.

Il Mattino 7.5- Uno strapotere fisico e tecnico. Sembra Al Capone degli anni 20, il nemico pubblico numero uno. Spietato sul 2-0. Gyomber si fa male subito e Lovato pensa che sia una specie di notte delle streghe e ha ragione: appena si distrae, il nigeriano crea ansie di ogni genere. Daniliuc è quello che gli concede spazi e lui se li prende tutti.

Repubblica 7,5- Il percussionista della band. Puoi non notarlo per un po', poi l'assolo che ti rovescia sulla sedia. E sono 13.