Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Napoli-Torino, Belotti può essere la grande sorpresa di Juric dall’inizio

(Getty Images)

Andrea Belotti può essere la grande sorpresa dall'inizio di Napoli-Torino, ma è più probabile che possa tornare utile nel secondo tempo

Domenico D'Ausilio

Andrea Belotti può essere la grande sorpresa al fischio di inizio di Napoli-Torino. Ma logica ed esperienza portano a ritenere che il Gallo possa tornare utile nella seconda parte della sfida. Lo riporta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Una pura questione di tenuta atletica, ovvio. Juric non vede l’ora di poterlo schierare a pieno regime perché Belotti incarna il giocatore ideale per il suo modo di concepire il calcio: sempre in movimento, sempre battagliero, con in testa sempre l’obiettivo del gol.

Napoli-Torino, Belotti può essere la grande sorpresa dall'inizio

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

In questa direzione il tecnico croato ha comunque indirizzato fin dai primi giorni del ritiro precampionato gli sforzi legati alla ricostruzione di quegli elementi che sembravano persi per la causa. È accaduto per Rodriguez e Linetty, per Lukic e Djidji passando da Aina, staffettista della corsia mancina insieme con Ansald. Il nigeriano fa valere la sua prestanza e i progressi in fase difensiva, poi arriva l’argentino con la sua classe ad assicurare le giocate di qualità. Mezza squadra, insomma, si è ritrovata protagonista dopo aver temuto di sparire dalla scena. Sul piano strategico, il successo più rilevante Juric lo ha ottenuto nell’organizzazione della difesa intorno a un leader come Bremer. Il Torino, che un tempo subiva molti gol, ora ha il terzo portiere meno battuto della Serie A.