GdS – Bakayoko, perno per Gattuso: due dati lo rendono il migliore della rosa azzurra

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Bakayoko milan

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport si sofferma su Tiemoué Bakayoko. Il centrocampista del Napoli ritroverà il Milan da avversario questa sera dopo aver militato due stagioni fa tra le fila rossonere. Il Milan e Bakayoko hanno flirtato per tutta l’estate, prima che irrompesse il Napoli, su richiesta del solito Rino Gattuso.

SETTE POSITIVI AL COVID-19 AL RIJEKA, PROSSIMO AVVERSARIO IN EUROPA LEAGUE

Instancabile Bakayoko, due dati lo rendono il migliore della rosa azzurra

bakayoko milan
(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

E papà Gattuso non ha perso tempo, piazzandolo subito nel cuore del Napoli e ottenendo in cambio corsa. Con 2,6 chilometri in
media a partita Bakayoko è l’instancabile della rosa, personalità e una supremazia sugli avversari che a volte diventa straripante. Prendete i duelli ingaggiati: Tiemoué ne vince in media 8,3 a partita, meglio di lui solo Kucka del Parma (9,6). Ma il francese non è solo muscoli, perché la sua presenza si traduce in equilibrio per tutta la squadra: Fabian Ruiz si muove con libertà, la difesa è sempre più protetta dallo schermo col 5 sulle spalle. Lo stop anticipato della Ligue 1 la scorsa primavera lo ha tenuto fermo a lungo, ma Bakayoko non sembra risentirne più di tanto: il recupero lampo dalla febbre che lo aveva bloccato a inizio settimana ne è la prova. Il calore della città e i rapporti con i compagni hanno fatto il resto: Bakayoko vive a Posillipo, nella casa che era stata di Callejon, e a Napoli si sente in famiglia.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy