Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Napoli-Lazio, Reina vuole cancellare la manita dell’aprile scorso: sogna il riscatto

Pepe Reina (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Era il 22 aprile 2021, Pepe Reina si beccò la “manita” con la sua Lazio, ancora più dolorosa essendo stata subita da ex Napoli

Domenico D'Ausilio

Pepe Reina, portiere della Lazio, l'anno scorso, appena arrivato a Napoli, si fece recapitare delle pizze a domicilio, divise con i compagni in hotel, la storia finì su Instagram. Quelle pizze gli sono andate di traverso il giorno dopo, quando Napoli-Lazio finì 5-2, e fu preso a pallonate. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport.

Napoli-Lazio, Reina vuole cancellare la manita dello scorso anno

 (Getty Images)

Era il 22 aprile 2021, fu una notte-saponetta, Pepe Reina si beccò la “manita”, ancora più dolorosa essendo stata subita da ex. Due volte Insigne, una Politano, Mertens e Osimhen. Prese gol da più parti, da tanti, da troppi. Il Reina di Napoli, mani d’acciaio e riflessi da giaguaro, non è il Reina della Lazio. Si sono contate più topiche che miracoli. Tornerà al Maradona oggi, si riprenderà il posto lasciato a Strakosha a Mosca, portiere di Coppa. Reina ha esordito con il Napoli nell’agosto 2013 contro il Bologna. In tutto ha collezionato 141 presenze tutte da titolare. "Chi arriva a Napoli piange due volte, quando arriva e quando va via. È proprio così. Arrivi e ti trovi davanti una realtà totalmente diversa. Quando vai via, però, ti manca tanto", raccontò in passato Pepe. Reina, dunque, oggi proverà a prendersi la rivincita di quell’infausta notte di aprile.