Napoli Genoa, a Fuorigrotta prevista contestazione

Napoli Genoa, a Fuorigrotta prevista contestazione

di Salvatore Troise

I tifosi – più o meno indistintamente – si sono schierati contro i giocatori, condannando il gesto di martedì sera, l’ammutinamento e l’aver disertato il ritiro imposto dalla società. Già giovedì pomeriggio i giocatori sono stati accolti dai fischi dei (pochi) abbonanti che hanno popolato le tribune del San Paolo e i cori, tutt’altro che generosi, riservati loro da parte dei gruppi organizzati delle curve. L’umore della piazza è  sotto terra, anche se
c’è tanta voglia di far sentire la propria opinione. Ecco perché c’è da aspettarsi grande freddezza, soprattutto all’inizio della gara. I fischi non mancheranno, perché il pubblico napoletano si sente ancora ferito e aspetta un segnale forte (i gol e il ritorno al successo su tutto) prima di poter
pensare di ricucire il rapporto con la squadra.

Il Mattino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy