“È la vittoria che spegne il telefonino di Aurelio De Laurentiis” – La Repubblica

di Giuseppe Canetti

Antonio Corbo, nel consueto editoriale per La Repubblica, scrive del successo del Napoli contro il Benevento e sottolinea come il risultato ottenuto possa ridare tranquillità a Gennaro Gattuso dopo le tormentate ultime settimane. Di seguito l’analisi del giornalista.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Foto by Getty

Ecco quanto scritto da Corbo sull’edizione odierna de La Repubblica riguardo la situazione in casa Napoli dopo il successo nel derby contro il Benevento:

“È la vittoria che spegne il telefonino di Aurelio De Laurentiis. Dopo tanto cercare allenatori, consultare e celare, il Napoli passa una notte di quiete. Gattuso, imbronciato e muto, resta sulla panchina azzurra. La sconfitta in Supercoppa con la Juventus aveva inaugurato un ciclo nero, ‘arricchito’ anche di infortuni e Covid, da tensioni societarie. Ma ora il Napoli, grazie alla quattordicesima vittoria stagionale, è libero. Fine di un incubo o inizio di una risalita, che pensa Gattuso? Il club è tra le prime 20 squadre europee e paga ingaggi per 105 milioni netti: ce la faranno gli azzurri a tornare in Champions League? In passato è successo sei volte, ci hanno pensato Mazzarri, Benitez, Sarri e Ancelotti. Il Gattuso turbato da critiche e sfiducia può farcela? La risposta non può essere data dopo la vittoria con il modesto Benevento, ma già dal secondo tempo con il Granada si intravedono segnali positivi”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy