Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Napoli-Atalanta, la moviola: Mariani bene fino al rigore inventato. Il VAR lo salva

Eljif Elmas (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

La Gazzetta dello Sport si sofferma sugli episodi da moviola di Napoli-Atalanta. L'arbitro Mariani salvato dal VAR sul rigore inventato

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport si sofferma sugli episodi da moviola di Napoli-Atalanta.

Napoli-Atalanta, la moviola della Gazzetta dello Sport

 Dries Mertens (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Sotto gli occhi del designatore Gianluca Rocchi, Mariani inizialmente decide di permettere quasi ogni contatto salvo poi cominciare a estrarre i cartellini, alcuni anche in ritardo (Rrahmani era da giallo già al 22° su Malinovskyi). Detto che nel finale del primo tempo emerge un neo (la spinta di Zappacosta su Elmas, fuori area), ecco l’episodio-clou che avviene al 22° della ripresa: colpo da fuori area di Ilicic, Mariani “vede” un fallo di mano (a braccio destro in posizione innaturale e in area) di Mario Rui. E punta il dito sul dischetto. Banti (VAR) lo richiama al video: le immagini evidenziano che il difendente del Napoli sfiora la palla col piede (e non col braccio) destro. Rigore cancellato. Non si evidenziano irregolarità nei gol: nello 0-1 non è chiarissimo che Zapata (in posizione regolare) tocchi il pallone col braccio ma il movimento è consono alla corsa e quindi non punibile; nell’1-1, Zielinski è in gioco; nel 2-2, Demiral è in posizione giocabile su assist di Toloi. Giusto, poi, non sanzionare alcune situazioni d’area: al 42°, Juan Jesus colpisce con la spalla un tiro di Palomino; al 44° della ripresa la contesa Palomino-Elmas non è fallo in attacco né rigore.