Il Mattino – Napoli Genoa, Ancelotti pensa a Lozano-Milik. C’è Ospina

Il Mattino – Napoli Genoa, Ancelotti pensa a Lozano-Milik. C’è Ospina

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde

Il Napoli di Ancelotti torna al San Paolo e si prepara alla sfida di questa sera contro il Genoa. Gli azzurri dovranno provare a scacciare la crisi con una vittoria, ma l’ambiente non sarà dei migliori. Il Mattino ha provato a stilare il probabile undici che scenderà in campo.

Ancelotti lancia la coppia Milik-Lozano

 

Ancelotti non può contare su Manolas e Allan, indisponibili, insieme a Ghoulam e Malcuit. Mario Rui invece ha recuperato ma dovrebbe andare in panchina con Luperto confermato a sinistra dopo il buon secondo tempo disputato contro il Salisburgo. In porta è probabile un avvicendamento tra Ospina e Meret.

Nella linea a quattro Di Lorenzo terzino destro e la coppia centrale Koulibaly-Maksimovic: molto atteso soprattutto il senegalese che contro il Salisburgo ha commesso una grossolana ingenuità sul fallo di rigore. A centrocampo si va verso la riconferma di Callejon, Zielinski, Fabian Ruiz e Insigne e in attacco certo di una maglia Lozano con ballottaggio tra Milik e Mertens. Il tecnico scioglierà gli ultimi dubbi dopo la sgambatura di questa mattina a Castel Volturno, anche l’avvicinamento al match sarà molto più particolare rispetto al solito.

La squadra è arrivata ieri al centro sportivo intorno alle 14 per l’allenamento fissato in primo pomeriggio e poi le ore trascorse insieme in ritiro a tavola e nella hall. Le prime indicazioni sul tipo di partita da giocare stasera contro il Genoa e su tutte e situazioni da applicare al meglio per centrare il successo. Il modo migliore con il quale gli azzurri vogliono ripartire dopo questi giorni di tensioni e veleni.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. infodeg_5257949 - 2 settimane fa

    chi resta fuori fra Mertens e Milik? Il primo sarà stanco e merita riposo (corre troppo durante le partite). Il secondo sta segnando troppo (rischia di segnare ancora e allora fuori) Chi ha il posto sicuro é l’imprescindibile Insigne. L’unico freschissimo della brigata; lui non si stanca mai, in campo trotterella. Mi rammenta la coscienza pulita dei DC di una volta; confessavano di averla immacolata. Non la usavano mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy