Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Montezemolo: “Maradona mi chiamava per le Ferrari, Tacconi distrutto dopo quel 5-1”

Luca Cordero di Montezemolo (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Luca Cordero di Montezemolo si è soffermato sulla sconfitta della Juve in Supercoppa Italiana contro il Napoli di Maradona nel 1990 per 5-1

Domenico D'Ausilio

Luca Cordero di Montezemolo, dirigente, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere dello Sport, soffermandosi anche sulla sconfitta della Juve in Supercoppa Italiana contro il Napoli di Maradona nel 1990 per 5-1.

Montezemolo su Napoli-Juve 1990 e Maradona

 (Photo by Juventus FC - Archive/Juventus FC via Getty Images)

"L’Avvocato voleva dare una svolta alla sua Juve. Pensò a me come dirigente. Era affascinato dal Milan di Sacchi. Aveva deciso di chiudere il ciclo di Zoff allenatore. Secondo lui, un portiere non poteva fare l’allenatore. Parlai con Sacchi, ma l’Avvocato aveva già preso Maifredi, sa, il calcio champagne. Un tipo simpatico, alquanto pazzo. Ricordo la sera che perdemmo 5 a 1 col Napoli in Supercoppa. Il povero Tacconi era distrutto: “Mi ha fatto giocare da libero…”. Non poteva durare alla Juve. Maradona mi chiamava spesso per le Ferrari. Quella volta che a Torino gli facevano i cori: “Ciuccia la banana”. Disse all’Avvocato prima della partita: “Se non smettono, gli faccio due gol”. Ne fece uno. Quello su punizione. Un gol impossibile, contrario alla legge della fisica".