Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Juventus e Napoli, caos plusvalenze: la data degli eventuali verdetti

Victor Osimhen (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Novanta giorni. La strada per gli eventuali deferimenti, con conseguente processo per le presunte plusvalenze fittizie di Juventus e Napoli

Domenico D'Ausilio

Come scritto ieri da Repubblica, le eventuali plusvalenze fittizie da approfondire sono 62 tra il 2019 e il 2021. Nel caso specifico della Juventus ci sono 21 calciatori scambiati per una cifra pari a 90 milioni. Sotto il microscopio anche la vicenda Osimhen, con i tre giovani ceduti dal Napoli al Lille nell’ambito delle trattative per il centravanti e poi finiti a giocare in serie minori italiane.

Caos plusvalenze, la data degli eventuali verdetti per Juventus e Napoli

 Vìctor Osimhen (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Il flusso di plusvalenze sospette segnalate dalla Covisoc è sotto la lente d’ingrandimento degli organi inquirenti in Federcalcio. Sessantadue operazioni di mercato nell’ultimo biennio, una relazione puntuale arrivata dalla commissione di vigilanza sulle società di calcio che smaschera il tentativo di riparare un giocattolo rotto come i bilanci di tanti club professionistici. Novanta giorni. La strada per gli eventuali deferimenti, con conseguente processo. Non è affatto semplice e tantomeno breve visto che la procura federale guidata da Giuseppe Chinè avrà fino a 90 giorni di tempo per concludere l’istruttoria avviata. L’inchiesta è già stata aperta nella serata di martedì. In Federazione si parla di atto dovuto e inevitabile alla luce di quanto ricevuto dalla Covisoc e delle indagini Consob avviate un mese fa. Per i primi verdetti, sempre nel caso in cui arrivino i deferimenti, c’è la concreta possibilità di dover attendere almeno quattro mesi. Gli organi inquirenti della Federcalcio stanno analizzando i documenti a loro disposizione. Proveranno a ottenere ulteriori elementi informativi. Ma servono prove oggettive in assenza di norme specifiche che stabiliscono il cosiddetto fair value di una compravendita. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport.