CdM – Insigne, non in perfette condizioni psico-fisiche: contro il Genoa era scuro in volto

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
insigne

L’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno si sofferma sul momento non positivo di Lorenzo Insigne. Il talento di Frattamaggiore non riesce a scrollarsi di dosso la maledizione del centesimo gol, traguardo che è lì ad un passo ma che
non riesce a tagliare. È lui il faro dell’attacco azzurro, accende e illumina le giocate. Nell’ultima sconfitta del Napoli contro il Genoa, pur partendo dalla panchina perché non in perfette condizioni fisiche, ha colpito un altro palo che avrebbe potuto indirizzare la sfida su altri binari.

CLICCA QUI PER L’IPOTESI DIFESA A QUATTRO PER L’ATALANTA

Insigne non è in perfette condizioni psico-fisiche

(Getty Images)

Il suo volto era scuro: la sua fortuna si è fermata su un altro legno dopo quello con il Parma. Non è in perfette condizioni psico-fisiche, forse anche per quel traguardo che cerca con tutte le sue forze. Per entrare nella leggenda del calcio Napoli. A secco contro l’Atalanta e anche con il Genoa, il Magnifico potrebbe entrare nella storia. Dopo il rigore fallito in finale di Supercoppa con la Juventus, e i due legni colpiti con il Parma ma anche con il Genoa, arriva domani un’altra opportunità contro l’Atalanta. Insigne è a secco dal match contro la Fiorentina. Da quel momento in poi, sei partite senza trovare la via della porta per l’attaccante di Gattuso che è il giocatore che calcia più di tutti nella squadra, quello che crea più occasioni e mette i compagni in condizione di segnare.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy