Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Infortunio Lobotka, un altro guaio in mediana: i tempi di recupero

(Getty Images)

Le ultime sull'infortunio di Stanislav Lobotka, colpito da un trauma contusivo di medio-alto grado del bicipite femorale destro

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sull'infortunio e i tempi di recupero di Stanislav Lobotka, lo sfortunato centrocampista del Napoli uscito anzitempo contro l'Atalanta, match in cui è risultato fra i migliori in campo.

Infortunio Lobotka, out almeno due settimane

 (Getty Images)

Il bollettino medico di giornata recita. "Trauma contusivo di medio-alto grado del bicipite femorale destro". Il buon senso suggerisce, dunque, venti giorni di riposo. Ma l’ottimismo sostiene di aspettare e sperare che Stanislav Lobotka torni a essere a disposizione già con l’Empoli o magari a Milano. Come un tornado, la sfortuna travolgente sposta l’asse sulla mediana e la disintegra. Mentre Demme si è appena lasciato alle spalle il Covid (e pure l’infortunio in ritiro), da Anguissa a Fabian Ruiz a Lobotka è una processione in infermeria, spargendo un malessere sottile che però non va trasmesso all’esterno. Un contatto ruvido con Freuler, una botta che rimane lì, anestetizzata dalla fatica e dall’adrenalina, fin dentro lo spogliatoio. Una fitta che si avverte quando il muscolo si è raffreddato e la resa, inevitabile, all’undicesimo minuto di Napoli-Atalanta. Fuori, chissà per quanto, forse sino al 6 gennaio, per ritrovarsi con la Juventus o, se i miracoli sono possibili, fino all’Empoli e poi a seguire sino al Milan. Per capire se il corpo avrà concesso nuove risposte.