Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Giovinco: “Insigne al Toronto rischia l’invisibilità, non so se lascerà Napoli”

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Sebastian Giovinco ha parlato al Corriere dello Sport, commentando le voci di un possibile approdo di Lorenzo Insigne al Toronto

Domenico D'Ausilio

Sebastian Giovinco, ex calciatore del Toronto, ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport, commentando le voci di un possibile approdo di Lorenzo Insigne nella squadra nordamericana.

Giovinco sulle voci di Insigne vicino al Toronto

 Sebastian Giovinco (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Sebastian Giovinco, ha sentito? Lorenzo Insigne sta pensando seriamente di venire lì a Toronto. "Se ho sentito? Me lo chiedono di continuo. Anzi, qui sono proprio sicuri che sia fatta. Lo aspettano per marzo. Ma a me sembra strano. Perché è il capitano del Napoli e non penso che molli una squadra in lotta per lo scudetto così, su due piedi".

Può dire a chi la interpella che comunque se ne parla per giugno. Secondo lei quella di Insigne è una buona idea?"Ripeto: dipende da che cosa si vuole. Personalmente io mi sono trovato bene a livello umano e ho trovato una città in cui la vita è facile. A livello professionale devi mettere in conto di sparire dai radar. Ho perso la Nazionale, ho perso visibilità. Se si è disposti a rinunciare a queste cose, si tratta di un’esperienza che consiglio a tutti".

Quindi, se Insigne venisse a Toronto che cosa troverebbe? "Meno visibilità e più vivibilità. Una città bellissima in un Paese bellissimo, su questo non c’è dubbio. Una vasta comunità italiana. La tranquillità di andarsene dove vuole insieme con la famiglia senza essere importunato".

Magari anche un bel mucchio di soldi. "Posso dire che quando sono arrivato io nel 2015 mi erano stati promessi mari e montagne che in realtà non c’erano. Ma non voglio scendere nei dettagli. Soprattutto, non rimpiango la mia scelta. Alla fine ho più gol e assist che partite. Sono andato bene, però non mi è servito a molto".