Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Insulti razzisti al Franchi, trovato il colpevole: la Digos lavora all’identificazione – GdS

Koulibaly (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

"Dalle prime indicazioni si dovrebbe trattare di un tifoso in particolare e si stanno vagliando le immagini per procedere all’identificazione"

Giuseppe Canetti

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si sofferma sul triste e grave fatto degli insulti razzisti di qualche tifoso della Fiorentina nei confronti di Osimhen, Koulibaly e Anguissa. Di seguito il punto della situazione riguardo la vicenda.

La Digos di Firenze sta studiando le immagini per identificare il responsabile

Ecco quanto scritto dalla Rosea sui fatti del Franchi:

"Al lavoro c’è infatti anche la Digos di Firenze, a cui il club ha già fornito tutto il materiale che aveva a disposizione. Dalle prime indicazioni si dovrebbe trattare di un tifoso in particolare e si stanno vagliando le immagini per procedere all’identificazione. Certo, il sistema di videosorveglianza della Curva Fiesole, da cui è partito quel «scimmia di merda» denunciato dallo stesso Koulibaly, è a norma, ma non all’avanguardia come quello che allo Stadium juventino ha permesso di individuare il tifoso che insultò Maignan. Il lavoro dunque continua, a caccia di certezze. Il club toscano, multato dal giudice sportivo con un’ammenda da 10 mila euro per «cori insultanti di matrice territoriale» verso i tifosi del Napoli, è il primo a sperare che si trovi il colpevole che, come ha già annunciato, verrà bandito per sempre dallo stadio viola".