GdS – Esecutivo UEFA, Ceferin esclude sanzioni per i dodici club ribelli della Superlega

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
ceferin uefa

È iniziato a Nyon l’esecutivo straordinario UEFA: in agenda le sedi dell’Europeo e un primo punto sul post-Superlega. Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha escluso sanzioni per i dodici club ribelli. Ma l’UEFA potrebbe ricorrere a un giudizio etico. Allo studio nuove clausole per blindare le coppe. Lo riporta l’edizione online della Gazzetta dello Sport che anticipa le decisioni del nuovo Comitato esecutivo.

Esecutivo UEFA, escluse sanzioni per i dodici club della Superlega

Alexander Ceferin (Photo by Mouhtaropoulos via Getty Images)

La Champions di quest’anno proseguirà con le semifinali come da programma: nessuna esclusione per le tre “ribelli” e nello specifico neanche per il Real, unica delle quattro semifinaliste ancora dentro al progetto. In compenso, saranno previste clausole per blindare le coppe europee: da un lato le federazioni nazionali prevederanno l’obbligo di partecipare alle competizioni UEFA per chi si iscrive al campionato, d’altra parte a Nyon inseriranno vincoli a lunga scadenza per impedire a chi entra nelle coppe di uscirne. Possibile (ma complicato) anticipare l’avvio della nuova Champions a 36 club: è in programma nel 2024, si cercherà di partire prima, ma il mondiale a dicembre 2022 complica parecchio il calendario da questo punto di vista.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy