Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Dragowski, conto in sospeso con il Napoli: il 6-0 di gennaio grida vendetta – CdS

Bartlomiej Dragowski (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Sei macigni, ancora lì a gridare vendetta. Dragowski, infatti, l’ultima volta che ha affrontato il Napoli ha incassato sei reti

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sul portiere della Fiorentina Bartlomiej Dragowski e sui sei gol presi nell'ultimo match giocato contro il Napoli al Maradona in campionato.

Dragowski, conto in sospeso con il Napoli

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Sei macigni, ancora lì a gridare vendetta. Dragowski, infatti, l’ultima volta che ha affrontato il Napoli ha incassato sei reti. È anche il peggior passivo mai subito dal portiere polacco nel nostro campionato. Era il gennaio 2021 e la formazione partenopea ha fatto quel punteggio tennistico che è ancora una ferita aperta. Nel girone di ritorno pure allo stadio Artemio Franchi i viola sono stati sconfitti, per 2-0, ma in porta in quell’occasione c’era Pietro Terracciano per un problema fisico del collega. Ecco perché domani è la prima volta in cui Dragowski può “vendicarsi” e alzare un vero e proprio muro fatto di rabbia e orgoglio. Il portiere della Fiorentina a Udine, nell’ultima uscita di campionato, ha lasciato per la prima volta in questo campionato la porta inviolata. Ora vorrebbe superare l’esame Lozano-Osimhen-Insigne. Quel 6 rimane il numero più alto mai subito nella nostra serie A da Dragowski. Ci e andato vicino soltanto il Milan, nel 2017-2018, all’ultima partita della stagione quando ne ha fatti cinque alla Fiorentina, sempre con il polacco in porta.