Diritti TV, spunta Amazon: la Lega ha fissato l’obiettivo minimo di incasso. Le cifre

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Diritti tv

L’edizione odierna del Corriere della Sera si sofferma sull’assegnazione dei diritti TV della Seria A per il prossimo triennio. La Lega di serie A è attesa da un mese cruciale per il suo futuro e non solo perché il 25 si firmerà lo storico accordo con il consorzio CVC, Advent, FSI. 1,7 miliardi nelle casse della Confindustria del pallone per cedere il 10% della media company creata per gestire e commercializzare i diritti TV. Dietro l’angolo spunta Amazon: la Serie A, che da tempo non era così avvincente, miete consensi a livello televisivo.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI LOBOTKA DAI QUOTIDIANI

Diritti TV, spunta Amazon

diritti tv serie a

Amazon è pronta a sbarcare in Italia con una offerta che, secondo i termini del bando, dovrà pervenire entro la mattina del 26 gennaio. Il colosso dell’e-commerce aveva già prenotato il pallone sui propri schermi per le gare di Champions della prossima stagione. A dicembre si era aggiudicato l’esclusiva delle dirette relative alle sedici migliori partite del mercoledì sera, che contemplano sempre una squadra italiana presente nei gironi e, in caso di qualificazione, fino alle semifinali. Resta da capire che tipo di investimento vorrà effettuare (la Lega ha fissato la quota di 1 miliardo e 150 milioni come obiettivo minimo di incasso). Oggi intanto l’assemblea dei presidenti aprirà le 49 buste pervenute per i diritti esteri del campionato.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy