Di Marzio: “Nel giro di due settimane si può tornare a giocare. Spadafora snobba il calcio, mi sorprendono le sue dichiarazioni”

Di Marzio: “Nel giro di due settimane si può tornare a giocare. Spadafora snobba il calcio, mi sorprendono le sue dichiarazioni”

di Mattia Fele

TMW Radio ha parlato Gianni Di Marzio, ex allenatore e opinionista sportivo napoletano. Focus di Di Marzio la possibile ripresa dei campionati e le posizioni delle istituzioni a riguardo. L’ex allenatore si dice fiducioso per una ripartenza in due settimane a partire da un intenso allenamento.

Le parole di Di Marzio

“Senza il calcio, Malagò non avrebbe potuto litigare per le sovvenzioni al CONI. Quindi Spadafora per me fa delle dichiarazioni fuori luogo, e sono rimasto un po’ rammaricato da queste ultime. Il ministro dello sport snobba il calcio, creda sia solo una questione di privilegi: non è così. Il calcio è la terza azienda italiana, è importante per il paese anche a livello economico. Credo che con un allenamento intenso su resistenza e velocità si possa ritornare a giocare in due settimane. Ovviamente non aspettiamoci un calcio veloce, ma si può giocare. Per quanto mi riguarda si potrebbe giocare anche tutto al Sud, sarebbe ottimo per esempio giocare in Calabria, dove i contagi sono al minimo. Non vedo il problema.

Per quanto riguarda il mercato, trovo che Tonali sia un giovane molto interessante, playmaker tecnicamente bravo. Ha visione di gioco, è di assoluta qualità. La Juventus e l’Inter hanno bisogno di uno come lui. La Juventus ha Bentancur, ma si tratta di un giocatore differente, che gioca sul corto. Pogba penso sia un obiettivo difficile sia per i bianconeri che per l’Inter, forse troppo sofisticato, un bersaglio da non raggiungere. Non credo si adatterebbe al sistema di Conte, e la Juve ha già abbastanza giocatori in quel ruolo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy