De Luca: “I dati sui vaccinati forniti dal Ministero e dal Commissariato sono fuorvianti”

di Sara Ghezzi

La battaglia contro il covid dura da più di un anno ormai, ma finalmente ci sono le armi per combatterlo in parte. A dicembre infatti è iniziata la campagna vaccinale che tra alti e bassi sta andando avanti con la speranza che possa favorire il ritorno alla normalità. In questi mesi sono stati tanti i politici particolarmente attivi, tra questi Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. Quest’oggi tramite il profilo Facebook ufficiale delle Regione ha voluto chiarire la questione dei dati sui vaccinati.

“Le cifre sui vaccinati ultraottantenni fornite dal Ministero della salute sono fuorvianti”

(Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images)

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Di seguito le parole di De Luca affidate alla pagina Facebook della Regione Campania:

Abbiamo chiesto al Commissariato e al Ministero della Salute di correggere la comunicazione relativa alla vaccinazione degli ultra ottantenni. Oggi compaiono cifre totalmente fuorvianti. Va chiarito che l’adesione alle vaccinazioni è assolutamente volontaria. Pertanto, l’informazione corretta relativa alla percentuale degli ultra 80enni, ultra 70enni e ultra 60enni vaccinati, non può che essere quella relativa a chi ha accettato di fare la vaccinazione, non alla percentuale Istat di popolazione.

L’unica vaccinazione obbligatoria è quella degli operatori sanitari, per i quali siamo oltre il 99%. Per quanto riguarda la Campania, la prima dose è stata somministrata al 100% degli aderenti in piattaforma, come da bollettino quotidiano della Regione, che invitiamo a seguire come riferimento. Ci auguriamo che a brevissimo sia il Commissariato che il Ministero vogliano correggere l’informazione sui vaccinati.

QUI PER SEGUIRCI SU FACEBOOK

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy