Corbo: “Napoli squadra di cristallo che fa dannare Gattuso, prima gli giura fedeltà poi lo tiene in croce”

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Corbo napoli Gattuso

Antonio Corbo, giornalista, ha commentato la sconfitta del Napoli contro il Genoa a Marassi in campionato nel suo consueto editoriale per Repubblica.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI DI BALLARDINI A GENOA CHANNEL

Corbo su Genoa-Napoli

Corbo sul Napoli

Il Napoli comincia così bene da finire subito in pezzi, bellezza e fragilità si incontrano dopo più di dieci minuti. Una squadra di cristallo che fa dannare Gattuso in una delle fasi più difficili della sua carriera. Gli giura fedeltà assoluta fuori campo, in partita poi lo tiene in croceIl Napoli è in chiaro disagio, e lo si vede perché passa sempre la palla dietro, spesso anche ad Ospina, manca quell’attimo di coraggio, il minimo di rischio, un soffio di azzardo. Si distingue solo Petagna nel primo tempo, pienotto e caparbio, capace anche di girare di testa sulla traversa. Alle sue spalle tutto sembra vulnerabile. Manolas e Maksimovic sembrano due turisti per caso a Genova. Il Napoli passa dai languori del primo tempo ad una dignità corale di rivalsa, perché giocano tutti in modo diverso. Una metamorfosi in corsa. Tutti riprendono quota, prima Di Lorenzo, poi Mario Rui che urla invocando un rigore all’ultimo secondo, quindi Rrahmani che finalmente trova spazio al posto di Manolas e chissà perché non prima, Lozano che tormenta il Genoa. È un Napoli che riscatta le follie dell’inizio, ma non annulla cancella sconfitta. Quando si dice, una squadra autolesionista e pentita“.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy