Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Insigne col broncio: sarà opportuno evitargli inutili stress e suggestioni. L’analisi

Lorenzo Insigne (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

"Per un fantasista intoccabile dev’essere stato almeno strano giocare solo 171 minuti su 360 nelle ultime 4 partite"

Giuseppe Canetti

Terminata la Nations League, Lorenzo Insigne si appresta a tornare a Napoli per riprendere la cavalcata con la squadra azzurra guidata da Luciano Spalletti. Antonio Corbo, nel suo consueto editoriale per La Repubblica, si sofferma proprio sul numero 24 azzurro, reduce da quattro partite non propriamente ai suoi livelli. Di seguito l'analisi del noto giornalista partenopeo.

Il focus su Lorenzo Insigne

 Foto By Getty

L'analisi di Corbo su Lorenzo Insigne:

"Il campionato ritrova un imbronciato Insigne. Per un fantasista intoccabile dev’essere stato almeno strano giocare solo 171 minuti su 360 nelle ultime 4 partite. Spalletti lo ferma due volte, con lo Spartak dopo i primi 41 per riequilibrare la squadra dopo l’espulsione di Mario Rui, pazienza, ci può stare. A Firenze lo esclude dagli ultimi 20, quando la partita rinuncia alla fantasia e preferisce lotta feroce per la vittoria. Il capitano rivela la sua delusione con una educata smorfia di disappunto. Non va meglio in Nazionale. Insigne esce con la Spagna dopo 57’ per giocare ieri gli ultimi 4 con il Belgio. La sua forma sembra appannata. Ci mancherebbe, dopo prove sublimi e massacranti da regista offensivo disponibile anche alla copertura. Ma per nuove accelerazioni è opportuno evitare ad Insigne inutili stress e suggestioni".