Conte: “Dobbiamo mantenere le distanze di sicurezza. Allenamenti a squadre al via il 18 maggio” | VIDEO

Conte: “Dobbiamo mantenere le distanze di sicurezza. Allenamenti a squadre al via il 18 maggio” | VIDEO

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Riapertura bar ristoranti

Dall’analisi degli ultimi dati sul numero dei contagi di Coronavirus in Italia sembrano arrivare buone notizie. Sulla scia di questo sentimento, intervenuto in conferenza stampa, il Premier Giuseppe Conte ha parlato della cosiddetta Fase 2. Una fase che dovrebbe prendere il via nel giorno del 4 maggio, data della fine del lockdown che perdura da quasi due mesi. Di seguito quanto messo in evidenza da CalcioNapoli1926.it

CLICCA QUI PER LEGGERE IL DETTAGLIO DEL BOLLETTINO ODIERNO

Le parole di Conte

Conte, le parole

 

“Dobbiamo premettere che in questa fase la curva potrebbe risalire di nuovo. Sarà importante mantenere la distanza di sicurezza ed essere responsabili. Non bisogna mai avvicinarsi di almeno un metro, è fondamentale. Anche nelle relazioni con i familiari. Gli scienziati ci dicono che almeno un contagiato su quattro è in famiglia. Anche il governo ha un compito specifico, dobbiamo vigilare e pronti ad intervenire in modo efficaci nel caso in cui questa dovesse risalire. Abbiamo predisposto un meccanismo per controllare ed intervenire. Stiamo affrontando una prova dura anche nei prossimi mesi. Adesso dobbiamo scacciare la rabbia, il risentimento e pensare a quello che possiamo fare. 

Il piano parte il 4 maggio e deve essere da voi maturato in modo da poterlo mettere a frutto nel migliore dei modi. Conviveremo con il virus e dobbiamo usare i dispositivi di protezione fissando anche il prezzo per le mascherine. Un prezzo equo, senza IVA di circa 0,50€ per quelle chirurgiche.

Sport individuale? Sarà possibile riprendere ad allenarsi dal 4 nel rispetto delle distanze di sicurezza ed evitando assembramenti.

Sarà possibile riprendere i funerali con i soli congiunti presenti fino ad un massimo di 15 persone. Consentiamo dal 4 maggio una maggiore attività a bar, ristoranti. Non ci potranno essere assembramenti ma bisognerà entrare una alla volta ed il cibo non si consumerà davanti ad i luoghi di ristoro.  

Il 18 maggio in programma la riapertura della attività al dettaglio. Abbiamo in anima di riaprire mostre, museo e biblioteche.

Calcio? Inoltre dal 18 riprendono gli allenamenti di gruppo.

Scuole? Chiuse fino alla fine dell’anno scolastico. E’ complicato far convivere il diritto all’istruzione con quello alla salute. C’è il rischio di scatenare un rialzo della curva dei contagi, almeno in questa fase. Non possiamo permettercelo considerando anche l’età media dei nostri insegnanti. La ministra Azzolina sta lavorando per far ripartire tutto a settembre. Devo ringraziare la scuola, hanno dimostrato resilienza.

Ripresa del campionato? Essendo appassionato, all’inizio mi sembrava strano interrompere il campionato. Ci ritroviamo in uno stato di emergenza ed i tifosi hanno capito. Il ministro Spadafora lavorerà intensamente con gli esperti e le componenti del sistema calcio per trovare un percorso che in parte abbiamo definito. Poi valuteremo se ci saranno le condizioni per concludere tutti i campionati. Se arriveremo a questa conclusione lo faremo garantendo la tutela della salute”.

 

In diretta da Palazzo Chigi

Geplaatst door Giuseppe Conte op Zondag 26 april 2020

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy