Collina: “VAR ormai imprescindibile, ma componente umana fondamentale. Ultima decisione spetta all’arbitro”

Collina: “VAR ormai imprescindibile, ma componente umana fondamentale. Ultima decisione spetta all’arbitro”

di Mattia Fele

Pierluigi Collina, a Radio24, ha parlato dell’importanza del VAR nel calcio moderno. Secondo Collina andrebbe applicato in modo omogeneo in tutto il mondo, anche laddove le risorse economiche non siano bastevoli.

 

Le parole di Collina

“Ormai dal VAR non si torna più indietro. Anzi, stiamo cercando costantemente di migliorarlo. Dovremmo renderlo omogeneo in tutto il mondo, non solo in Serie A,  è uno strumento fondamentale che deve diventare più democratico. Ogni paese deve poterlo utilizzare, anche quelli con meno risorse umane ed economiche. 

Non dimentichiamoci che c’è sempre un uomo dietro al VAR. La componente umana è sempre fondamentale, parliamo infatti di una tecnologia al servizio dell’uomo. Va salvaguardata quindi la centralità dell’arbitro di campo come decisore finale. Negli episodi interpretabili è proprio il direttore di gara, e non l’arbitro al VAR, chi deve rivedere le immagini e prendere una decisione. E la decisione deve essere accettata e compresa.

Per ora, il giudizio complessivo è positivo. Ci sono molti più pro che contro. Quando le cose vanno bene è ovvio che si cerca poi di alzare l’asticella. In questi anni poi abbiamo proprio migliorato la tecnologia stessa. Oggi infatti, le risposte tecnologiche sono migliori, e il VAR funziona più velocemente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy