Caso Suarez, nove telefonate e sette messaggi per accelerare sulla cittadinanza: i dettagli

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
suarez

L’edizione odierna di Repubblica si sofferma sull’esame farsa sostenuto da Luis Suarez per ottenere la cittadinanza italiana. Secondo il quotidiano, non ci sarebbero soltanto Fabio Paratici e Federico Cherubini tra i dirigenti della Juventus coinvolti nel caso. Il nuovo nome è quello di Maurizio Lombardo, segretario generale della Juve dal 2011 al 2020, il quale si occupava dei contratti, documenti e regolamenti in casa bianconera.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Caso Suarez, nove telefonate e sette messaggi per accelerare sulla cittadinanza

Paratici
Fabio Paratici (Photo by Alessandro Sabattini via Getty Images)

Il nome di Lombardo è citato nei verbali dei testimoni e degli indagati ascoltati dalla procura di Perugia guidata da Raffaele Cantone. L’ex segretario generale della Juventus è stato sentito già due volte dai PM. Il suo verbale è ancora secretato e non risulta indagato. Ma dagli atti sin qui depositati, Lombardo avrebbe avuto un ruolo, seppur in apparenza minore, nella genesi del pasticcio dell’esame sostenuto il 17 settembre presso l’Università per Stranieri. Che venne preceduto, documentano i tabulati, da un giro di almeno nove telefonate e sette messaggi. Protagonisti i manager juventini, la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, e il capo di gabinetto del Viminale, Bruno Frattasi. Conversazioni di cui vi è traccia nelle chat allegate agli atti.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy