Bagni racconta il gol al Milan: “Azione stupenda. Bianchi mi abbracciò”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Bagni Osimhen

Salvatore Bagni, ex centrocampista del Napoli, ha parlato ai microfoni dell’edizione odierna del Corriere dello Sport. Questi ha raccontato le emozioni con la maglia dei partenopei vissute anche contro il Milan, avversario di questa sera della squadra di Gennaro Gattuso.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DI QUESTA GIORNATA DI SERIE A

Il racconto di Bagni

Bagni Napoli
(Photo by Gabriele Guerra / Iguana Press/Getty Images)

Napoli-Milan del 1985? Ci fu il primo gol di Giordano e poi il mio. Stavamo crescendo dopo che l’anno precedente io e Diego eravamo arrivati a Napoli e a fine stagione giungemmo ottavi. Si stava costruendo qualcosa di interessante ma non era nei progetti vincere lo Scudetto al terzo anno. Il primo gol nacque da un calcio d’angolo, in seguito al quali ci fu una respinta. Io colpii di testa e Giordano anticipò sempre di testa. Il mio gol? Sono sempre stato abituato a portar palla. All’Inter mi chiamavano il postino perchè spostavo il pallone da un’area all’altra. Stavamo giocando una partita splendida. Provarono a contrastarmi ma credo di aver corso una sessantina di metri ed aver visto Paolo. Era troppo difficile da superare quindi mi sono spostato a sinistra ed ho tirato. L’azione fu stupenda. Mia moglie mi dice che quella fu l’unica volta in cui, a fine partita, Bianchi mi abbracciò. Era una vittoria importante”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy