Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Anguissa ha fatto già la sua scelta: ha trasferito la famiglia a Napoli

Anguissa (Getty Images)

Nella casa di Posillipo vivono in 4. Frank, sua moglie e i loro due bambini. La famiglia Anguissa è come se vivesse a Napoli da sempre

Domenico D'Ausilio

Nella casa di Posillipo vivono in 4. Frank, sua moglie e i loro due bambini. La famiglia Anguissa è come se vivesse a Napoli da sempre. Si sono ambientati in un attimo, proprio come Zambo ha fatto nello spogliatoio azzurro. Lo riporta l'edizione odierna de Il Mattino.

Anguissa ha trasferito la famiglia a Napoli

 (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Il centrocampista del Camerun è arrivato sul gong del mercato estivo. Il Napoli lo ha preso in prestito dal Fulham con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a circa 15 milioni di euro. E da questo punto di vista il Napoli è già deciso ad esercitare l'opzione e dal 1 luglio Anguissa sarà legato da al club azzurro da un triennale da 2 milioni più bonus. Non male come prospettiva per Zambo che d'altra parte ha capito quanto Napoli possa essere davvero la sua nuova casa. Napoli si presta eccome per diventare la sua nuova base. Ecco perché seppur qualche sirena di mercato sia già arrivata al suo orecchio, la volontà del giocatore sembra essere quella di restare a Napoli con l'obiettivo di diventare grande qui.

Il rapporto con la città

Il suo rapporto con la città è ancora tutto in divenire. È una persona molto tranquilla, esce poco, anzi pochissimo. Quasi impossibile vederlo in strada o al ristorante. Preferisce la quiete della casa, circondato dalla sua famiglia che sta imparando a conoscere Napoli e la lingua italiana. Parlano già inglese, francese e un pizzico di spagnolo, cosa che aiuta e non poco all'interno di uno spogliatoio. Lì è stato accolto dal gran visir della comunità africana a Napoli: Kalidou Koulibaly. Il centralone senegalese lo ha immediatamente accolto nella grande famiglia azzurra: condividono la fede mussulmana, la lingua francese e il grande amore per l'Africa.