Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

nazionali

Bonucci: “Polemiche infortuni? Inutili, pensiamo a vincere contro la Svizzera”

(Getty Images)

Le parole di Leonardo Bonucci in conferenza stampa

Sara Ghezzi

L'Italia di Roberto Mancini domani sera affronterà allo Stadio Olimpico di Roma la Svizzera. Gara decisiva per le qualificazioni ai mondiali. Gli azzurri però arriveranno a questa sfida con diversi infortunati, tra cui anche il capitano Chiellini. Quest'oggi il suo socio Leonardo Bonucci ha parlato in conferenza stampa caricando la squadra e facendo le veci del suo compagno dato che sarà lui ad indossare la fascia di capitano domani contro gli elvetici.

"Polemiche infortuni? Inutili, pensiamo a vincere contro la Svizzera", le parole di Bonucci

 (Getty Images)

Di seguito le parole di Bonucci prima della sfida contro la Svizzera:

"Ho respirato sensazioni positive in questi giorni. C'è molta tranquillità, il giusto equilibrio tra tensione e concentrazione, alternate ad alcuni momenti di entusiasmo. È sempre questo il clima da quando c'è Mancini".

Sulle polemiche infortuni

"Abbiamo soltanto letto qualche riga che ci ha fatto sorridere. Sono polemiche frivole, prive di rispetto verso l'essere umano ancor prima che contro il giocatore. Noi diamo sempre il massimo per il club come per la Nazionale, io non mi sono mai tirato indietro, è giusto esserci sempre in un modo o nell'altro: avevo dato disponibilità anche per giocare sabato scorso contro la Fiorentina, anche se ero un po' affaticato, poi Allegri ha scelto Rugani che ha fatto molto bene".

Sull'importanza dei tifosi

"I tifosi daranno il loro contributo nei pochi momenti di difficoltà, speriamo tutti insieme di gioire a fine serata"

Sull'esperienza del 2017 e la voglia di rifarsi

"Se abbiamo timore di finire agli spareggi per guadagnare i Mondiali? Non ci pensiamo, siamo concentrati sul match contro la Svizzera e poi avremo la partita di lunedì prossimo. L'esperienza del 2017 ti resta dentro, come tutte le situazioni positive o negative che nel bene o nel male ti lasciano il segno. Ma domani è un'altra gara ed è molto importante. Dobbiamo vivere delle emozioni provate in estate agli Europei. Non eravamo né agitati né ansiosi prima della finale".