Ancelotti: "Trattativa in corso Pépé, vogliamo James. Milik resta! Hysaj? Chi vuole andare via…"

Carlo Ancelotti parla in conferenza stampa a conclusione del ritiro di Dimaro

Carlo Ancelotti è intervenuto da Dimaro per la conferenza stampa conclusiva del ritiro azzurro, che volgerà al termine domani: “Ho incontrato gli agenti di Pépé, che erano nel nostro albergo. Li ho salutati come i tanti venuti a Dimaro, la settimana scorsa ne è arrivato uno anche importante. La società è qui quindi è normale che ci s’incontri per le opportunità che possono esserci. Siamo interessati, la trattativa è in corso e tutto può succedere. I giocatori che sono arrivati hanno sicuramente migliorato la rosa, manca ancora un mese alla fine del calciomercato e stiamo valutando. Tre obiettivi precisi prefissati sono arrivati. Non erano opzioni ma i profili che ci servivano”.

RITIRO “Ci siamo trovati bene, le infrastrutture sono ottime e l’organizzazione della comunità è ottima. Il campo è sempre perfetto. Abbiamo lavorato il giusto, non troppo. Ad oggi la squadra è molto stanca e si può incorrere in figuracce se si prova qualcosa di nuovo. Ma è la cosa che mi preoccupa meno, dobbiamo pressare alto e lo faremo bene in campo, anche se non è andato bene nelle amichevoli. Ha avuto solo un piccolo problema Karnezis, il resto ha lavorato con continuità. Adesso il carico di lavoro fisico sarà lasciato a parte, giocheremo partite importanti poi, ad agosto, avremo dieci giorni di tempo per lavorare sulla velocità”.

ROSA “Anche senza vedere la rosa al completo, con quelli che sono fuori cioè dei pezzi grossi, sarà qualitativamente migliore dello scorso anno”.

PéPé “E’ un mercato ad altezza Napoli, lavoriamo secondo le nostre caratteristiche. Dobbiamo aspettare il 31 agosto, poi faremo una valutazione precisa. Al momento sono molto soddisfatto. Di tutti i calciatori di cui si parla li vedo in una posizione a loro congeniale, Pépé è un attaccante esterno”.

JAMES “Non c’è ottimismo né pessimismo, è tra quelli che piacciono alla squadra. Vedremo…le trattative sono tutte aperte. Il Real Madrid vuole cederlo e il Napoli vuole prenderlo”.

I SINGOLI“Callejon può giocare in tutte le posizioni, nell’estrema necessità l’ho provato al centro per dare riposo a Zielinski. Di positivo c’è Gaetano, che ha fatto un’ottima impressione in una nuova posizione, Di Lorenzo ha mostrato grande acume tattico e Manolas è un grande centrale tattico, non scopriamo niente. Il resto è solo adattamento”.

ELMAS “E’ un centrocampista moderno, molto completo. Può giocare in tutte le posizioni, il calcio sta cambiando e si fa sempre più fatica a trovare lo specialista del ruolo, perché oggi ai giocatori si richiedono cose diverse. C’è stata un’evoluzione della figura del calciatore ed Elmas rappresenta questa modernità come Fabian e Zielinski”.

REPARTI – “A centrocampo siamo ok, vogliamo un profilo in attacco che giochi bene tra le linee. Non c’è da dimenticare che utilizziamo Milik da prima punta, ma è anche molto bravo nella costruzione del gioco”.

INSIGNE “Lo vedo bene, sereno. Ancora non gli vengono cose naturali come prima, ma ha lo spirito giusto. Per me se lui è più comodo al centro o a sinistra, non cambia nulla. Ci adatteremo, lui tra le linee può diventare decisivo ed importante”.

ESTERNI “Siamo messi bene, troveremo equilibrio. Stiamo studiando anche l’attacco contemporaneo dei due terzini, per questo stiamo facendo anche delle figuracce. Invece le cose vanno provate, perché anche le cose fatte male danno delle indicazioni”.

ICARDI “Nessun giocatore del Napoli al momento è sul mercato, un suo arrivo non significherebbe l’addio di Milik”.

CAMPAGNA ABBONAMENTI“C’è stato un passo verso la tifoseria e mi auguro che si ritorni ad avere l’entusiasmo che ha sempre contraddistinto questo stadio. Poi dobbiamo metterci il nostro, il connubio col pubblico è importante. La squadra non può raggiungere il top senza l’appoggio della tifoseria”.

HYSAJ “Tutti i giocatori che sono qui è perché abbiamo intenzione di tenerli, poi se qualcuno vuole provare nuove esperienze, saremo qui ad ascoltarli”.

NAPOLI OLTRE I SOGNI“Questo Napoli può arrivare in alto, più che di sogni parlerei di grandissima motivazione ed obiettivi, come quello di vincere. Obiettivo presente in tutta la società, ma non deve essere un’ossessione che penalizza”.

TOUR ESTIVO“E’ un bene. Caricare la squadra di partite dopo 20 giorni è positivo, giochiamo contro squadre forti. Ci confronteremo e cercheremo di migliorarci. Manolas deve abituarsi a lavorare con gli altri ma gli altri con lui. L’ultimo che arriverà sarà Koulibaly a metà agosto con Ounas, hanno bisogno di riposare e recuperare almeno 25 giorni.”

dagli inviati a Dimaro,

Maria Ferriero, Armando Inneguale, Giuseppe Salerno e Sabrina Uccello
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy