Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

europa league

Lazio, Sarri senza paura: “Nel prossimo turno mi piacerebbe sfidare il Barcellona”

(Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Le parole di Maurizio Sarri nel post-gara di Lazio-Galatasaray fanno capire una volta in più come al tecnico piaccia innanzitutto divertirsi, poi vincere le partite

Mattia Fele

La Lazio ha chiuso il proprio girone al secondo posto, per cui dovrà affrontare - come il Napoli - i playoff per accedere agli Ottavi della competizione. Ci sarà da affrontare una delle corazzate eliminate dalla Champions League, tra cui Barcellona, Borussia Dortmund, Lipsia e chi più ne ha più ne metta. L'idea però non spaventa Maurizio Sarri, voglioso di nuove e stimolanti sfide.

Sarri: "Chi vorrei affrontare? Il Barcellona..."

 (Photo by David Ramos/Getty Images)

Di seguito alcune delle dichiarazioni di Sarri nel post partita della gara di Europa League contro il Galatasaray:

"Abbiamo fatto una buona partita, tenendola in pugno senza mai rischiare, ma ci è mancato qualcosa negli ultimi 20 metri, magari una palla inattiva. Diventa difficile però giocare contro una squadra che non vuole giocare. Ci ha messo in difficoltà poi un terreno ingiocabile; per il grande predominio avuto comunque potevamo vincere".Sul cammino in EL

"Per superare il turno dobbiamo crescere nella continuità di rendimento e nel trasformare la supremazia territoriale in vittorie. Abbiamo per ora fatto passi avanti molto importanti nell'ordine in campo".

Chi vorrebbe incontrare ai sedicesimi?

"Il Barcellona perché l’unica grande squadra che non ho affrontato da allenatore e vorrei affrontarla".

Su Basic

"Tatticamente è molto intelligente e con discreta qualità tecnica, oltre che notevoli qualità fisiche. Può crescere ancora molto sebbene abbia fatto registrare già molti miglioramenti. Ricordiamo anche che è arrivato sul finire del mercato e il suo impatto è stato veloce".

Sul rinnovo

"Spero di aver trovato un ambiente in cui sviluppare le mie idee di calcio. Qui mi trovo bene e mi sento a mio agio ma vediamo che sviluppi ci saranno per capire come si evolveranno le cose. Uno poi spera sempre di trovare poche difficoltà e invece non è quasi mai così. Posso dire che ci sentiamo di essere in linea col lavoro che volevamo fare a questo punto della stagione"