La statua di Ibrahimovic è stata abbattuta: questione di ‘tifo’ rivale | FOTO

La statua di Ibrahimovic è stata abbattuta: questione di ‘tifo’ rivale | FOTO

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Ibrahimovic

Ancora vandali in azione a Malmoe, nel sud della Svezia, contro la statua di Zlatan Ibrahimovic. Stavolta l’effigie metallica del campione svedese, nato proprio a Malmoe, posta davanti allo stadio è stata letteralmente abbattuta. La polizia locale ha annunciato la notizia. A provocare l’ira dei tifosi svedesi nei confronti dell’ex idolo, sin dallo scorso novembre, era stato l’annuncio che il giocatore aveva acquistato alcune quote societarie di un club rivale di Stoccolma.

A ottobre la statua era stata collocata nella zona antistante lo stadio di Malmoe. Poche settimane dopo erano cominciati diversi sfregi, fino al gesto di questa notte. Ignoti hanno segato le gambe e la statua si è accasciata sulla recinzione. “Una denuncia contro ignoti per vandalismi è stata formalizzata”, ha riferito la polizia. “E’ un comportamento indegno”, ha commentato l’assessore allo sport, Frida Trollmyr, annunciando che la municipalità discuterà a febbraio il da farsi con la statua, e tra le ipotesi c’e’ anche quella di rimuoverla. Ecco quanto riferito dall’Ansa.

Milan, Pioli su Ibrahimovic: “Può giocare subito”

Stefano Pioli, allenatore rossonero, alla vigilia di Milan-Sampdoria ha parlato del ritorno dello svedese in conferenza stampa. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it: “Domani è convocato, sta bene per aver giocato l’ultima partita ufficiale oltre due mesi fa. Se è convocato vuol dire che potrebbe anche giocare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy