Papa Francesco: “Da piccolo mi piaceva il calcio, fare il portiere è stato scuola di vita”

di Celeste Maione, @celestemaione

“Da piccolo mi piaceva il calcio, ma non ero tra i più bravi, anzi ero quello che in Argentina chiamano un ‘pata dura’, letteralmente gamba dura. Per questo mi facevano sempre giocare in porta. Ma fare il portiere è stato per me una grande scuola di vita. Il portiere deve essere pronto a rispondere a pericoli che possono arrivare da ogni parte… “. Papa Francesco si esprime così in un passaggio della sua lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy