Guai per Metzelder, rinviato a giudizio per pedopornografia

di Giovanni Ibello

Una brutta, bruttissima storia. Che risale al 2019. A fine aprile Christoph Metzelder si dovrà presentare in tribunale per rispondere all’accusa di essersi procurato e di aver successivamente inviato materiale pedopornografico. L’ex difensore di Dortmund, Real Madrid e Schalke sarebbe entrato in possesso e avrebbe poi diffuso 29 fra immagini e video, fra le quali anche alcune nelle quali i minorenni venivano violentati. Stando alle ricostruzioni dei media tedeschi Metzelder avrebbe girato i file in questione a una donna di Amburgo (anche lei indagata).

Guai per Metzelder: rinviato a giudizio

L’ex difensore di Borussia Dortmund, Real Madrid e Schalke 04, Christoph Metzelder, sarà processato con l’accusa di distribuzione di materiale pedopornografico: ecco tutte le tappe della vicenda
Dai premi alle accuse di pedopornografia: tutte le tappe del caso Metzelder

Anche in Germania vale la presunzione di innocenza fino a verdetto definitivo. L’ex giocatore, per il momento, ha sempre respinto ogni accusa. Eppure qualche mese fa il tribunale amministrativo di Dusseldorf aveva perfino parlato di un’ammissione di colpe, senza però precisare relativo a cosa. Rispetto all’anno scorso però Metzelder ha cambiato avvocato (ora è seguito da Ulrich Sommer) e, apparentemente, anche strategia di difesa. Lo si apprende dal portale della Gazzetta dello Sport.

RESTA SEMRE AGGIORNATO!

LEGGI PER INTERO LA NOTIZIA SUL PORTALE DELLA GAZZETTA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy