Matuidi rivela: “Ho subito atti di razzismo quando giocavo alla Juve”

di Leonardo Litterio

Ai microfoni Goal.com è intervenuto Blaise Matuidi, ex giocatore di Psg e Juventus, oggi in America all’Inter Miami. Il calciatore ha parlato del tema del razzismo e della situazione che viveva in Italia.

Inter Miami, Matuidi: “Ho subito razzismo anche quando giocavo alla Juve”

duarte positivo coronavirus
(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni di Blaise Matuidi:

Qui in America va bene anche la mia famiglia si è adattata velocemente, sto vivendo un po’ il sogno americano. In MLS ci sono dei giovani molto bravi però la differenza con l’Europa è tanta, soprattutto a livello tattico.

Sul problema del razzismo

Lo stop della partita tra Psg e Basaksehir? Noi siamo degli esempi da seguire. Credo che in quel momento sia stata la miglior decisione che si potesse prendere. Sono cose che non dovrebbero mai accadere nel calcio e nemmeno nella vita. Il problema è che tanti episodi vengono fatti passare senza esser sanzionati, bisogna dire stop. L’ho vissuto anch’io in Italia e avrei voluto che qualcosa del genere fosse capitato anche a noi.

Il francese ha voluto dunque ribadire quanto sia importante segnalare tutti gli episodi di razzismo, in modo da porre fine a questa situazione che vivono molti giocatori in campo e fuori.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy