Inghilterra, Johnson annuncia gli step di uscita dalla pandemia: a maggio la riapertura degli stadi

di Francesco Melluccio

Passi avanti e buone notizie per l’Inghilterra, dopo diversi mesi passati nel buio della Pandemia. Il Premier inglese Boris Johnson ha infatti annunciato, attraverso una Road Map, i vari step per uscire dal lockdown nazionale e dal regime di restrizioni vigenti per tornare alle normali attività. I tifosi britannici tornano a sorridere dopo queste dichiarazioni, dato che c’è una data effettiva per il ritorno agli stadi. Riascolteremo “You’ll Never Walk Alone” all’Anfield di Liverpool, i vari cori all’Old Trafford di Manchester ed in generale tutta la gioia che si è vista sino allo scorso marzo in tutti gli impianti inglesi.

JOHNSON ANNUNCIA IL RITORNO NEGLI STADI

Seguendo la Road Map del premier, il primo passo avverrà l’8 marzo con la riapertura delle scuole in tutto il paese. Per la fine di marzo invece saranno eliminate ulteriori restrizioni con la possibilità di incontrarsi per i gruppi di sei persone. Il 12 aprile invece è prevista la riapertura di negozi e attività non essenziali come parrucchieri, palestre, musei, zoo e parchi a tema. Per quanto riguarda invece gli spettacoli, sportivi e non, bisognerà attendere il 17 maggio per una prima riapertura con un massimo di 10mila spettatori. Negli impianti più grandi come lo stadio di Wembley, che potranno assistere agli spettacoli all’aria aperta, mentre al chiuso il limite sarà di mille persone.

Inoltre ci si potrà incontrare all’aperto, sia negli spazi pubblici sia privati, fino a 30 persone, mentre all’interno di pub e ristoranti il limite resta di sei per tavolo. L’ultimo step è infine previsto per il 12 giugno quando dovrebbero essere rimosse le maggior parti delle restrizioni con l’apertura anche dei night club. Tutto ovviamente dipenderà dall’evoluzione dei contagi che potrebbero far slittare alcune aperture o l’allentamento di alcune misure. In generale sono però delle buone notizie per il popolo britannico, che vede uno squarcio di luce dopo l’inferno della pandemia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy