Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

estero

De Zerbi: “Serie A equilibrata ed interessante. Napoli? Non è lì per caso, ha idee”

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Roberto De Zerbi è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport e ha parlato della corsa allo Scudetto in Italia, che coinvolge per ora Milan e Napoli

Mattia Fele

Roberto De Zerbi, ex tecnico molto stimato del Sassuolo ed ora allenatore dello Shakthar Donetsk, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Interessante il suo intervento sulla Serie A, che vista dall'esterno appare sempre più in una fase evolutiva dal punto di vista tecnico-tattico.

De Zerbi: "Serie A? Campionato equilibrato. E sul Napoli..."

 (Getty Images)

Sulla Serie A vista da lontano

"La Serie A, anche se la vedo ormai da lontano, mi sembra molto interessante e molto equilibrata. Noto la ricerca degli spazi, una tendenza che va avanti da un po’ di tempo. Il Napoli non è lì per caso: ha idee, mentalità, qualità ed entusiasmo. Stesso discorso anche per il Milan di Stefano Pioli. E ci sono altre squadre che lotteranno per lo scudetto".

Sullo Shakthar

"Avevo molta paura per la lingua, per le abitudini, per l’anarchia che avevo notato studiando lo Shakhtar. E invece ho trovato grande disponibilità, altissima professionalità, notevole conoscenza del gioco. E disponibilità totale da parte del club. La difficoltà più grande è la lingua: io dirigo gli allenamenti in italiano, ho due traduttori bravissimi. Poi uso un po’ di inglese, di spagnolo. E i ragazzi si sforzano di capire l’italiano. Ho cambiato atteggiamento in campo: sono meno duro, in Italia mi arrabbiavo di più perché il rapporto lo potevo ricostruire fuori dal campo. Tra le altre difficoltà, ci sono i viaggi lunghi, quasi sempre in aereo per tre o quattro ore. E poi le partite ravvicinate: da luglio giochiamo ogni tre giorni. A me era capitato solo nel primo post-lockdown. È un’esperienza nuova, che mi arricchisce".