Insigne trascina il Napoli, Meret salva la porta: battuta la Juve in una gara al cardiopalma! Gattuso vede la luce in fondo al tunnel e torna a sorridere

di Giovanni Frezzetti, @GioFrezzetti

Cambia look Gattuso e anche il suo Napoli: nel primo tempo un 4-4-2 compatto, a specchio con la Juve, che, probabilmente, é stata la mossa vincente. Al Maradona finisce 1-0 per il Napoli. Però, si è vista la solita squadra a due facce, ma stavolta a tempi invertiti rispetto alle precedenti gare: bene nel primo, meno nel secondo. Ritmo bassi e tanta attenzione: questa è stata Napoli-Juve. Ma il rigore di Insigne, che in Supercoppa l’aveva sbagliato, e le parate di Meret, valgono 3 punti per gli uomini di Gattuso che tornano a sorridere dopo un periodo buio. Un Napoli stoico che ha mostrato tutto il suo carattere.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA PARTITA 

Napoli-Juve: il primo tempo

(Photo Fracesco Pecoraro/Getty Images)

Lunga fase di studio ad inizio gara con le due squadre che affondano timidamente nella metà campo avversaria. Nessuno vuole sbilanciarsi, e sia il Napoli che la Juve fanno possesso. La prima vera occasione è per i bianconeri al 13’ con Bernardeschi che servito da Morata al limite dell’area tira alto. Al 16’ prima occasione per gli azzurri con Osimhen che recupera palla e serve Politano il cui tiro viene deviato in angolo. Al 30’ la partita cambia: Chiellini colpisce al volto Rrahmani in area. Doveri con l’aiuto del Var concede il rigore. Dal dischetto Insigne è perfetto e sigla l’1-0 Napoli. La Juve prova a reagire, ma gli ultimi passaggi sono imprecisi e gli uomini di Gattuso sono attenti.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER 

La ripresa

napoli pagelle
Getty Images

Parte fortissimo la Juve con CR7 che al 46’ ci prova da fuori area, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Al 48’ ancora Ronaldo vicinissimo al gol: dopo un rimpallo in area dopo gli sviluppi di un angolo rischia di segnare in maniera simile alla Supercoppa, ma Meret salva la porta del Napoli. Al 55’ ancora Meret decisivo su un grand tiro da fuori di Chiesa. Dopo queste occasioni il Napoli riprende in mano la situazione e controlla la gara. Al 74’ la Juve prova a reagire nuovamente con CR7 che in contropiede trova ancora una volta attento Meret. All’84’ Chiesa fa la barba al palo con un destro da fuori area. All’85’ ancora Meret salva la porta del Napoli con un miracolo su Morata da due passi. Inutile il forcing finale della Juve: il muro azzurro regge a tutti gli assalti e porta a casa una vittoria di rabbia e di carattere.

A cura di Giovanni Frezzetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy