Rinnovo Gattuso, vertice con De Laurentiis può slittare a fine campionato: due i punti chiave

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

C’è qualche dubbio sul rinnovo di Rino Gattuso. Altrimenti le firme sarebbero già state messe in tutte le 39 pagine del contratto che i legali di De Laurentiis e quelli di Gattuso si sono scambiati a dicembre. Perché ogni cosa è al proprio posto: aumento dell’ingaggio (fino a 2,4 milioni di euro a stagione), durata (giugno 2023), diritti di immagine (restano in parte nella mani del tecnico), clausole rescissorie (di cui non c’è traccia). Lo riporta l’edizione odierna de Il Mattino.

CLICCA QUI PER LE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI OGGI IN EDICOLA

Rinnovo Gattuso, vertice con De Laurentiis può slittare a fine campionato

gattuso miastenia
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

De Laurentiis non ha fretta e non metterà fretta a Gattuso. L’incontro, per lui, può anche slittare alla fine della stagione. Ma serve un vertice. Ed è lo step che Gattuso chiede per firmare. Il tecnico vuole chiarezza per il progetto futuro: non si strapperebbe i capelli in caso di addio di Koulibaly o Fabian Ruiz o un altro dei big ma vuole iniziare a capire il budget con cui confrontarsi. E l’obiettivo da raggiungere alla luce delle risorse. L’obiettivo principale, gli dirà De Laurentiis, resterà sempre la qualificazione in Champions. Gattuso ha ribadito la sua voglia di restare già da tempo e sa bene che nel prossimo mercato non si scialerà e un paio di cessioni di peso possono essere considerate fisiologiche. De Laurentiis aspetta che Gattuso si schiarisca le idee e vada a riferirgli le sue intenzioni nel prossimo vertice che, per ora, non è fissato. E può anche essere spostato al termine del campionato. I punti chiave sono due: definizione alla luce del sole del progetto-Napoli e degli obiettivi. De Laurentiis non ha ancora pensato ad allenatori diversi.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy