Polverosi: "Dal Napoli mi aspetto il mercato di gennaio più importante, Allan calato"

Polverosi: "Dal Napoli mi aspetto il mercato di gennaio più importante, Allan calato"

Il giornalista parla del momento negativo del Napoli e dei possibili interventi che si potrebbero fare a gennaio

di Redazione

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Alberto Polverosi, giornalista del Corriere dello Sport, che ha parlato del possibile mercato del Napoli invernale e del rendimento sino ad ora.

Queste le parole: “A gennaio acquistare giocatori di spessore per rinforzare squadre più strutturate come le prime quattro, non è semplice. Ricordo solo un mercato di gennaio scoppiettante, al ritorno di Mancini all’Inter, che prese Shaqiri e Podolski anche se non andò molto bene. Quindi di solito si comprano giocatori per colmare qualche infortunio o qualche improvviso calo di rendimento. Alla Juventus non serve niente, Emre Can ad esempio non ha giocato una partita da titolare, che invece sarebbe schierato in ogni altra squadra. Per come gioca il Napoli, servirebbe un vero sostituto di Allan. È un giocatore fondamentale per gli equilibri, come Busquets al Barcellona o come fu Lodetti per Rivera. Quando Ancelotti allenava al Milan e non c’era Gattuso, si affidava ad Ambrosini. Nel Napoli non c’è un Ambrosini della situazione, se Allan non sta bene – come pare quanto a condizione in questo inizio di stagione – la squadra poi soffre. Il calcio fatto dagli azzurri è molto offensivo ma non ha grande interdizione in mezzo al campo, Zielinski ed Elmas non garantiscono questo tipo di lavoro. A me sembra che Allan da quando è stato avvicinato dal Paris Saint-Germain è calato, non è determinante come tempo fa. È proprio dal Napoli che mi aspetto il mercato di gennaio più importante. L’Inter ha investito tanto in estate”.
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy