Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato napoli

Insigne Toronto, a meno di un colpo di teatro il Napoli non rilancerà – CdS

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Napoli non ha intenzione di rilanciare l'offerta del Toronto per Insigne, a meno di un clamoroso colpo di teatro di De Laurentiis

Domenico D'Ausilio

Toronto chiama, Napoli non risponde in merito alla vicenda del rinnovo del contratto in scadenza di Lorenzo Insigne, il capitano della squadra che negli ultimi anni ha scalato le classifiche di tutti i tempi del club in fatto di gol e presenze e che sabato diventerà un illustre parametro zero, De Laurentiis si è già espresso da tempo. In questi termini: quadriennale da 3,5 milioni di euro a stagione e tutti insieme appassionatamente fino al compleanno numero 35 di Lorenzo. 

Insigne Toronto, il Napoli non rilancerà

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

O meglio, la sua idea era questa; un'idea differente nella sostanza e nei contorni rispetto a quella del giocatore: per rinnovare, infatti, Insigne ha chiesto cinque milioni di euro per quattro anni. E dunque il medesimo stipendio attuale. Risultato: rispetto reciproco ma nulla da fare. A queste condizioni, il Napoli non accetta e Lorenzo rifiuta: storia chiusa. Per il momento del tutto: a meno di un clamoroso colpo di teatro che con De Laurentiis, come ha insegnato anche la storia del contratto di Mertens in piena pandemia, non si può mai escludere fino all'ultimo metro dell'ultima curva. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport. Si vedrà, anche perché tra due giorni sarà gennaio e l'anno che verrà sarà quello della verità. Nonché della restaurazione: il principio cardine del nuovo corso inaugurato con la cessione-lampo di Manolas, uomo da 4,2 milioni di euro annui di stipendio, è di abbattere il monte-ingaggi. Compreso quello di Insigne.