De Laurentiis: “Esonero? Fiducia ad Ancelotti totale e incondizionata. Dobbiamo tornare a lavorare con serenità”

De Laurentiis: “Esonero? Fiducia ad Ancelotti totale e incondizionata. Dobbiamo tornare a lavorare con serenità”

di Sabrina Uccello

Valter De Maggio, giornalista di Radio Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale del club azzurro questa mattina è intervenuto in diretta. Il collega ha raccontato di aver parlato al telefono con il presidente De Laurentiis, date le scottanti indiscrezioni sull’esonero di Ancelotti, per far luce sulla situazione che vive il Napoli. La squadra, infatti, in questo momento ha cominciato il ritiro, che si protrarrà almeno fino a sabato pomeriggio, quando gli azzurri sfideranno l’Udinese.

De Laurentiis sul futuro di Ancelotti

In merito alle indiscrezioni sul futuro di Ancelotti sulla panchina del Napoli e la possibilità di sostituirlo con un altro allenatore, il patron è stato chiaro. Di seguito le dichiarazioni riferite da De Maggio: “Leggo di esoneri e contatti, telefonate con Allegri, Spalletti e Gattuso. E’ stata precisa la mia domanda: Ancelotti è in bilico e rischia l’esonero? Autorizzato da più riprese dal presidente De Laurentiis, quindi versione ufficiale della società, queste sono state le sue parole: “Non è mai venuta meno la mia fiducia nei riguardi di Carlo Ancelotti. La mia fiducia per lui è totale e incondizionata come uomo e come allenatore. Per il futuro non ho deciso nulla, sarebbe un errore e sbagliato farlo in questo momento. Abbiamo una stagione in corso. Esiste solo una strada, quella del modus operandi. Tutti noi dobbiamo ritrovare tranquillità e la squadra deve tornare a lavorare con serenità. Lavorino con serenità”. Così si è espresso il presidente sulle chiacchiere di questi giorni.” 

Problemi di metodologia

Valter De Maggio racconta poi l’indiscrezione rivelata da De Laurentiis in merito ad Allegri e i concetti conclusivi della telefonata col patron del Napoli. Di seguito le dichiarazioni del presidente riferite in diretta:  “Al momento sono allenatore del Milan, mi disse Allegri, e valuteremo alla fine della stagione. A un certo punto mi è squillato il telefono ed era proprio lui che mi dava totale disponibilità a venire a Napoli. Io però sono un uomo d’onore. Ero andato a Londra, e pur non firmando il contratto, avevo stretto la mano a Rafa Benitez e la mia parola vale più di un contratto. Quindi dissi ad Allegri che non poteva esserci nulla.

Io ci tengo a ribadire De Maggio riporta ancora le parole di De Laurentiische la mia fiducia in Carlo Ancelotti è totale, poi potremmo avere dei problemi. I problemi, forse, sono nella metodologia di lavoro, però se li avessimo, questi problemi, la fiducia è totale. Carlo ha vinto tutto, ha vinto molto, ha vinto ovunque. Evidentemente, i top player che lui ha avuto, come Cristiano Ronaldo al Real Madrid, si allenavano anche in modo personalizzato. A noi sembra quasi come se fossimo in una sorta di regime scolastico, a questo punto dobbiamo dettare la regola della metodologia. Ti autorizzo a dire tutto ciò che ho rivelato, partendo da un concetto: il nostro allenatore è Ancelotti. Avanti con lui.”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. infodeg_5257949 - 2 giorni fa

    Un vero e proprio gioco al massacro a spese del Napoli. ADL risparmierà qualche dollaro se il passaggio agli ottavi si realizzerà, (miracolosamente) visto lo stato dell’arte. Ma poi, alla prossima dèbacle in campionato, sarà costretto a sborsare fino all’ultimo cent. E avremo due perdenti: ADL ci rimetterà quattrini, e re Carlo la reputazione per la terza volta. Ma chi ne uscirà con le ossa rotte sarà il ciuccio. Come sempre. Avevo suggerito di trovare un accordo onorevole che salvasse i due contendenti, ma soprattutto il Napoli, per la sera del dopo Genk, Ma evidentemente l’onore abita altrove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy