Zola: “Aver incrociato Maradona è stata la mia fortuna, il Napoli con Gattuso è in ripresa”

A La Repubblica ha rilasciato un’intervista Gianfranco Zola, ex calciatore e attuale allenatore, nel corso della quale ha parlato del suo passato napoletano ma anche del difficile presente a causa del coronavirus.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SULLA RIPRESA DEL CAMPIONATO

Di seguito alcune delle sue dichiarazioni: “Serve equilibrio, vanno seguite le indicazioni mediche e del governo. Ma una delle industrie più importanti del Paese deve ridare divertimento e coraggio agli italiani. La passione aiuta anche in questi casi. Top e flop stagionali? Il Verona e il primo Cagliari di Maran: non so cosa sia successo, mi è dispiaciuto molto per l’esonero e auguro in bocca al lupo a Zenga. Tra le delusioni iniziali metto Milan, Torino, Samp, Napoli e Roma. Ma Gattuso e Fonseca stanno lavorando bene e sono in ripresa”.

Il passato di Zola e i grandi paragoni

Zola
Griffiths/Getty Images)

“Mi sarebbe piaciuto duettare con Ronaldo, un marziano. E dare di più in Nazionale. Maradona? Aver incrociato Diego — che ricami con Careca — è stata la mia fortuna. Poi Maldini e Roby Baggio: unici. In un’amichevole per beneficenza – conclude Zola – ho giocato con Ronaldinho e Iniesta, stratosferici. Mi sarebbe piaciuto duettare con Cristiano Ronaldo, un marziano.”

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy