Zanardi, il bollettino del neurochirurgo: “Quadro neurologico è molto grave, situazione disperata ma vale la pena curarlo”

Questa mattina intorno alle 10:30 è giunto il bollettino medico ufficiale che ha comunicato le condizioni di Alex Zanardi, ieri coinvolto in un grave incidente mentre era in handbike: “La Direzione Sanitaria dell’Aou Senese informa che Alex Zanardi, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico nel tardo pomeriggio del 19 giugno, e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili. Rimane intubato e supportato da ventilazione artificiale. Il suo quadro neurologico resta molto grave”.

Zanardi, parla il medico Oliveri

Alla stampa Giuseppe Olivieri, medico che si sta occupando del campione, ha spiegato:

I suoi valori sono stabili, nella norma dopo l’intervento subito ieri. Neurochirurgicamente non è valutabile al momento, bisognerà attendere il decorso dei prossimi giorni e capire l’evoluzione. Quello che ho detto anche alla moglie che lo assiste qui, nonostante sia in condizioni critiche vale la pena curarlo. È un caso disperato ma è un paziente che vale la pena curare. Per ora non mi sbilancio su possibili ipotesi future, dico solo che in questi casi si può peggiorare molto rapidamente, mentre i miglioramenti sono assai lenti. Nessuna ipotesi su danni permanenti al cervello, dobbiamo aspettare che il gonfiore si attenui e fare ulteriori valutazioni. Quando è arrivato qui in ospedale aveva un collasso facciale, ovvero una serie di fratture multiple al volto, che per ora non abbiamo potuto trattare perchè ci siamo concentrati sulle condizioni del cervello. Fra qualche giorno quando il gonfiore scenderà, si potrà pensare anche alla ricostruzione delle ossa facciali. A livello neurochirurgico aveva una doppia frattura alle ossa frontali del cranio. Ora è in coma farmacologico e viene monitorata costantemente la pressione intracranica.”

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy