Zanardi, il nuovo bollettino medico: “Grave quadro neurologico, non esclusi eventi avversi”

Alex Zanardi è grave, ma è stabile. L’ultimo bollettino medico rilasciato dal policlinico universitario Le Scotte di Siena ha chiarito ulteriormente le sue condizioni. Di seguito le parole.

IL BOLLETTINO MEDICO DI ZANARDI

Zanardi, il bollettino

“Il paziente ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente. Il neuromonitoraggio in corso ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico. Le condizioni attuali di stabilità generale ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e, pertanto, il paziente resta sempre in prognosi riservata”.

LE PAROLE DEL PROFESSORE SCOLLETTA

Le parole del dottore Sabino Scolletta, direttore del dipartimento di emergenza-urgenza, che fornisce le ultime notizie: “Alex ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardiocircolatoria, respiratoria, metabolica. Resta intubato e sedato, ventilato meccanicamente ma è ben adattato al ventilatore meccanico. Le condizioni cardiocircolatorie sono stabili e adeguate. Il neuromonitoraggio ha mostrato una certa stabilità, anche se questo dato va preso con cautela perché il quadro neurologico resta grave, Le condizioni cliniche sono stabili, anche se questo non ci consente di escludere possibili evoluzioni o complicante. Per questo la prognosi resta riservata. Lo teniamo sedato per tenerlo stabile, valuteremo nei prossimi giorni se iniziare a sospendere la sedazione per valutare il quadro neurologico. Tutto dipenderà dalla stabilità delle condizioni cliniche.

Confidiamo nella sua possibilità di recupero, è un grande atleta e lo ha dimostrato. Le condizioni generali sono stabili, siamo piuttosto soddisfatti di come sta procedendo il quadro clinico.

In questo momento siamo focalizzati sul quadro neurologico, il confronto con i neurochirurghi è costante. Le condizioni sono stabili come ieri. Il fatto che le condizioni siano ancora stabili, due giorni dal trauma, ci dà grande fiducia”.

LA VERITA’ SULL’INCIDENTE DI ALEX ZANARDI

Seconda notte in terapia intensiva per Alex Zanardi che, nel pomeriggio di venerdì, è rimasto vittima di un incidente durante una gara. L’atleta dopo lo scontro con un mezzo pesante è stato trasportato in ospedale dove è stato, poi, sottoposto ad una lunga operazione. Dopo l’ultimo bollettino medico, le condizioni dell’atleta paraolimpico restano gravi ma stabili. Contemporaneamente resta, però, in coma farmacologico e ventilato artificialmente.

L’edizione odierna de Il Messaggero ha riportato, però, al testimonianza di alcuni testimoni oculari ovvero persone presenti sul luogo dell’incidente al momento dell’impatto. Secondo questi, Zanardi stava filmando il panorama proprio in quel tratto della corsa e non si è accorto di aver invaso la corsia opposta. Una realtà che gli si è palesata solo quando si è ritrovato di fronte il mezzo pesante che, in quel momento, stava percorrendo la corsia giusta. Un impatto violento a cui l’atleta ha provato a sottrarsi, senza successo, solo nei secondi prima dell’impatto. Intanto il camionista è stato sottoposto ad alcuni test ed è risultato negativo a quelli per la droga e l’alcool. L’inchiesta continua ma la direzione giusta sembrerebbe essere quella dell’errore umano e fatale di Alex. Intanto il nuovo bollettino medico sarà reso noto alle ore 12.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy