Juric: “Peccato per la sconfitta, il Napoli ha fatto poco. Gattuso? Uomo vero”

Ivan Juric, tecnico dell’Hellas Verona, ha parlato nel post gara di Hellas Verona-Napoli in merito alla sconfitta dei suoi ragazzi. Di seguito le parole del mister ai microfoni di DAZN.

Juric: “Il Napoli ha tirato pochissimo”

 

Juric, Hellas Verona (Getty Images)

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

 

“Hanno vinto su due calci piazzati, ma noi abbiamo giocato sempre con la nostra identità. Loro hanno tirato pochissimo, forse solo alla fine. Dispiace perché secondo me i miei ragazzi meritavano altro. Devo essere sincero, non è facile per i miei ragazzi giocare contro Koulibaly. Sono consapevole di quanto stiano dando tanto i miei giocatori e delle dimensioni dell’avversario, ma sono soddisfatto di quanto fatto. Verre? Noi vogliamo che si inserisca di più: ha infatti avuto una grande occasione. Ma il Napoli è molto stretto, non c’è spazio in mezzo: per questo non ha toccato tante palle. Futuro? Mi preoccupano gli infortuni: già in due si sono fatti male in questa settimana. Noi siamo una squadra forte, ma sappiamo da dove arriviamo: se andiamo a giocare tiki-taka e non avere gli uomini allora non ci siamo. Giochiamo a ritmi alti, infatti il Napoli non ha mai tirato. Ma devo avere giocatori a posto fisicamente. Sul gol di Milik do colpa ai miei: sapevamo che dovevamo fare due passi più in avanti, poi certamente lui è stato bravo. Ma potevamo fare qualcosina in più. Gattuso è vero uomo: sta diventando molto bravo. Ora è una squadra con una mentalità vincente: umile e sa soffrire, ma ha qualità per colpire. Arbitro? L’angolo del gol azzurro non c’era, poi il tocco di mano e le scuse varie… meglio pensare alla prossima partita”.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy