TORNIAMO IN CAMPO – Juventus-Napoli 2-3, il giorno che rese Hamsik leggenda (VIDEO)

Juventus Napoli | Il campionato di Serie A, quindi il Napoli, è fermo a causa dell’emergenza coronavirus. Anzi, il calcio intero ha momentaneamente calato il sipario per spostare l’attenzione su ciò che realmente conta: contenere la pandemia e riprendere lentamente i ritmi della vita.

Difficile resistere lontano dalle abitudini e dalle passioni, ragion per cui calcionapoli1926.it in questo periodo fa partire una speciale rubrica: insieme, secondo quello che voi tifosi scegliete (clicca qui per proporre la tua partita) rivivremo alcuni momenti salienti dei match che hanno cambiato e segnato la storia del Napoli.

 

Juventus-Napoli 2-3, i momenti salienti

La prima proposta è quella di Antonio Palumbo. Era il 31 ottobre del 2009 e gli azzurri, dopo 10 giornate, erano a metà classifica con soli 14 punti. La Juventus, proprio come quest’anno, si sfidava a distanza con l’Inter per la vetta. Mazzarri era da poco in panchina per gli azzurri, dopo la parentesi Donadoni, mentre i bianconeri erano allenati da Ferrara.

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

A Torino fu tra 25.000 spettatori, aprì le marcature Giovinco e poco dopo rispose Marek Hamsik. L’ex capitano azzurro era al suo terzo anno di Napoli e, dopo Datolo, ribadì ancora al 36′. Un minuto prima aveva segnato il campione Trezeguet per i bianconeri. Apnea e timore per una sfida che sembrava dovesse finire in pareggio e invece… esplode Napoli e lo slovacco diventa leggenda.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy