Premier League, Thiago Silva si unisce alla protesta: “Troppe gare e rischio Covid, non siamo dei robot”

Thiago Silva, difensore del Chelsea, si unisce al grido di allarme di Klopp, Guardiola e Solskjaer, denunciando il calendario troppo fitto di impegni e i grandi rischi per la salute a causa del Covid-19. L’ex Milan, in conferenza stampa, si è detto molto preoccupato.

Thiago Silva: “Noi calciatori non siamo delle macchine”

Thiago Silva Fiorentina
Foto by Getty

Thiago Silva, in conferenza stampa, ha detto la sua riguardo la situazione del calcio in era Covid-19:

“Siamo sempre in allerta e impegnati a reinventarci come squadre ma anche come calciatori. Gli infortuni e il virus stanno causando troppe defezioni. Gli acciacchi derivano anche da questo numero impressionante di partite che giochiamo. Non siamo delle macchine o dei robot! Alcuni studi riferiscono che giocare ogni tre giorni comporta un aumento esponenziale del rischio infortunio. Per questo motivo sono preoccupato”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy