Torino, l’ex presidente Romero: “Napoli non è una partita facile per riscattarsi”

Attilio Romero, ex presidente del Torino, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo in vista della trasferta di Napoli in campionato. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Le aspettative erano maggiori, non pensavo però che si sarebbe potuto trovare in una situazione di questo genere. Giocare a Napoli non è una partita facile per riscattarsi, temo ci sia un periodo ancora pensate. La squadra non è da primi 5/6 posti, ma non vale neanche l’attuale quattordicesimo posto. Rischio retrocessione? Brutta situazione punti, il Genoa per altro è in ottima forma. Dopo il Napoli c’è l’Udinese, partita più abbordabile, ma è un discorso complicato perché anche con Lecce e Sampdoria che potevano essere abbordabili, non sono tante trionfali. Longo è una bravissima persona ed un ottimo allenatore, ma non ha ancora avuto modo di dimostrarlo, potrebbe far bene con questo Torino”.

Mariani per Napoli Torino
TURIN, ITALY – OCTOBER 06: Simone Verdi (L) of Torino FC is challenged by Giovanni Di Lorenzo of SSC Napoli during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on October 6, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Torino, l’ex Romero su Napoli-Barcellona

“Napoli-Barcellona? Non ho visto il vero Messi, Gattuso l’ha ingabbiato bene. Questo Napoli può far bene, non escluderei la qualificazione. Arbitraggio Brych? Brutto arbitraggio, mentre quello alla Juve è stato un arbitraggio normale. 

Dybala ha anche esagerato, ho visto una bruttissima Juve così come ho visto un bel Napoli contro il Barcellona. Arbitraggio europeo? Io sono sempre per il lasciar giocare, nei limiti. Ieri non ho visto nulla di eclatante. Juventus, Inter o Lazio? Preferirei vincesse l’Inter, poi Lazio e Juventus”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy