Serie A, quaranta pagine di protocollo per la ripresa: tutte le novità

La FIGC e la Lega Serie A hanno voluto inserito nel protocollo presentato al Ministro Spadafora ed al Cts un criterio di flessibilità. Si tratta, infatti, di alcune modifiche riguardanti le procedure da adottare in caso di positività di un giocatore o un membro dello staff. Queste misure si decideranno in relazione all’evoluzione del contagio. Stando a quanto riferisce l’edizione online de La Repubblica, qualora il dato della curva epidemiologica fosse ancora sotto controllo, sarebbe possibile l’adozione di un modello simile a quello tedesco.

I PARAMETRI DEL PROTOCOLLO DELLA SERIE A

Serie A protocollo
Serie A protocollo

“In caso il virus dovesse rallentare la sua corsa al contagio, anche i tamponi potrebbero essere eseguiti in numero minore. Le 40 pagine di protocollo ricalcano le indicazioni già contenute nelle bozze circolate nei giorni scorsi.

  • il numero massimo di soggetti ammessi allo stadio (squadre comprese) sarà 300.
  • rilievo della temperatura e autocertificazione in cui dichiarare di non avere avuto di recente sintomi.
  • all’esterno del campo sarà obbligatorio indossare mascherine
  • trasferte in pullman organizzate con due mezzi per squadra
  • interviste post-gara fatte tramite video e auricolari monouso
  • divieto assoluto di strette di mano
  • uscita dagli spogliatoi in momenti diversi per le squadre
  • divieto di presenza dei bambini come mascotte
  • vietate foto di squadra”

LA TUTELA DEGLI ARBITRI

“Alla tutela degli arbitri, che dovranno recarsi allo stadio con mezzi propri, provvederà il club ospitante:

  • spogliatoi sanificati
  • pasti mono-dose sigillati
  • ridotti a due gli operatori in sala Var, sviluppato il sistema di comunicazione tramite microfoni-auricolari fra direttore di gara e assistenti”

GLI INGRESSI ALLO STADIO

“L’ultima parte mette in fila le piccole norme dettate da buonsenso a cui gli ammessi allo stadio dovranno attenersi:

  • vietato soffermarsi a lungo negli spogliatoi
  • soffermarsi in “conversazioni in privato” che comportino la prolungata presenza di più persone in spazi angusti
  • vietato ai giocatori toccare le pulsantiere degli ascensori
  • raccomandata frequente igienizzazione delle mani

Il protocollo, allo studio del Comitato tecnico scientifico del governo, attende di essere approvato, con o senza modifiche, nei prossimi giorni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy