Serie A, le formazioni ufficiali delle gare delle 19:30: out Lukaku, c’è Palacio

Sono state appena rese note le formazioni ufficiali delle gare della 29esima giornata di Serie A che si giocheranno alle 19:30. Le partite in questione sono due: InterBrescia, decisiva per la corsa scudetto e per la lotta salvezza; BolognaCagliari, due squadre che tentano il miracolo Europa, che sembra abbastanza complicato date le tante contendenti.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DELLA SERIE A

Napoli Inter, Lukaku gol
 

Queste le formazioni ufficiali dei match delle 19:30.

BOLOGNA – CAGLIARI

BOLOGNA – Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Dijks; Schouten, Medel; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

CAGLIARI – Cragno; Walukiewicz, Ceppitelli, Carboni; Mattiello, Nandez, Rog, Nainggolan, Pellegrini; Simeone, Joao Pedro.


INTER – BRESCIA

INTER – Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Moses, Barella, Borja Valero, Gagliardini, Young; Sanchez, Lautaro.

BRESCIA – Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Skrabb, Tonali, Dessena; Zmrhal, Ayé; Donnarumma.​


LA CONFERENZA DI CONTE PER INTER BRESCIA

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte ha parlato alla vigilia della sfida contro il Brescia ai microfoni di Inter Tv. Queste le sue parole: “C’è pochissimo tempo per preparare la gara contro il Brescia però sappiamo qual è l’obiettivo, fare una buona partita e cercare di ottenere il massimo, quindi i 3 punti. Sappiamo che è un mini torneo e abbiamo bisogno di ottenere la vittoria.

Subire il pareggio in casa contro il Sassuolo al novantesimo poteva essere una mazzata a livello psicologico, abbiamo giocato contro una squadra in ottima salute come il Parma e sono soddisfatto, della prestazione e soprattutto del secondo tempo, della reazione che hanno avuto i ragazzi. Abbiamo preso un gol evitabilissimo ma al tempo stesso siamo stati bravi a mantenerci in piedi, a stare sul ring e alla fine vincere la partita e ottenere tre punti importantissimi contro una squadra che ha dei buoni valori.

Giocando in maniera così ravvicinata e a queste temperature è normale che le energie comincino a scarseggiare soprattutto a fine gara. Sono importanti i cambi, chi entra dalla panchina, perché con 5 sostituzioni c’è la possibilità di mettere energia fresca in partita e dare più vitalità alla manovra. Contro il Parma mancava anche Skriniar per squalifica, giocando ogni 3-4 giorni c’è bisogno di fare delle rotazioni per necessità e a volte per non rischiare infortuni. Nella gara contro il Sassuolo abbiamo preferito non rischiare Nicolò Barella che aveva un affaticamento, ci sono situazioni nuove che bisogna affrontare con la testa, avendo grande fiducia in tutti i giocatori, che io ho perché si stanno allenando tutti bene e sanno cosa devono fare in campo, quindi è giusto che ci siano delle rotazioni, l’importate è che cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambi e che sia una vittoria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy